Mini Pianola con Arduino Due

mde
dav

Mini Pianola con Arduino Due

Realizzata con:

Due altoparlantini da 3W

Mini amplificatore stereo 3W+3W

Basetta millefori

Batteria 5V

Tasti

Arduino Due

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Tastierino Decimale con Arduino

Un modo alternativo di gestire un tastierino con Arduino può essere quello di collegare i tasti ai Piedini di Arduino direttamente e da programma capire quale tasto è stato premuto. Il numero dei tasti collegabili equivale alle combinazioni possibili (Per n = 5 piedini si ha la possibilità di collegare n*(n-1)/2 = 10 Tasti).
Il programma per gestire i tasti che ho provato a fare è il seguente:
Pubblicato in didattica digitale, Elettronica, Informatica, laboratori, MakerSpace | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Maker uno: canzoni di Natale

Approfitto del blog per fare gli auguri di buone feste alle classi 3B, 3C e 4C dell’Einstein e segnalare un simpatico sketch con musichette natalizie, adattato per la nostra Maker uno.

Potete scaricarlo qui sotto, insieme alla libreria aggregata.

Ovviamente seguendo la tag “Maker uno” troverete altri articoli sulla scheda, compresa una serie sull’uso del buzzer.

Pubblicato in laboratori, Make, MakerSpace | Contrassegnato , , | Lascia un commento

MP3 con Cubo Led 5x5x5

Cubo Led 5x5x5 con MP3

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Mini Boom-Box

Ho provato a costruire una mini Boom-Box

Cioè un Mp3-Radio-Aux con scheda SD e Bluetooth e con Amplificatore e casse

Componenti usati:

Fasi di lavorazione:

Pubblicato in Elettronica, Uncategorized | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Carillon con frasi (d’amore)

Parte interna

Realizzato con un Arduino nano che pilota un display 16×2 caratteri con interfaccia I2C

batteria al litio con alimentatore a 5V

Modulo amplificatore (mono) 3W con scheda micro-SD

Altoparlante 3W

Interruttore fine-corsa

Scatoletta con specchio

Pubblicato in didattica digitale, Elettronica, Informatica, laboratori, MakerSpace, Uncategorized | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Relazione 18 dicembre 2019 (STMicroelectronics)

Nella giornata odierna:
Sono state definite le varie fasi che il dispositivo dovrà compiere quando sarà terminato e
completamente funzionante.

  • Controllare la propria stabilità attraverso i sensori integrati per garantire il suo funzionamento;
  • Acquisire le sue coordinate, altitudine e orientamento attraverso l’app Bluetooth, il barometro e il
    magnetometro integrati;
  • Calcolare il movimento da compiere per allinearsi con il target;
  • Muoversi fino all’allineamento con il target, orientandosi con i sensori giroscopio-accelerometro.

Si è collegato al microprocessore un giroscopio-accelerometro e sensore temperatura codice [MPU-6050]. (Il magnetometro definisce i punti cardinali, mentre l’accelerometro aiuta il giroscopio a definire l’orientamento assunto dal dispositivo.)

Si è proseguito con la stesura del programma che, rilevando e traducendo in gradi i dati forniti da MPU-6050, giudica la posizione del dispositivo, e, nel caso in cui essa sia stabile, permette all’utilizzatore finale di inserire le coordinate e quindi proseguire con l’utilizzo del dispositivo come definito sopra. Al momento della scrittura del documento il programma citato non è ancora terminato.

https://bit.ly/38VWtf0

Pubblicato in CostruiamoilFuturo_STM32, laboratori, Make, MakerSpace | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Relazione 17 dicembre 2019 (STMicroelectronics)

Nella giornata odierna:
Sono stati individuati i principali elementi presenti nel progetto:
PUNTATORE
TARGET
ALLINEATORE => contenente magnetometro, barometro, giroscopio e accelerometro.

Per una buona precisione di allineamento le coordinate dovranno essere identificate con uno strumento dalla precisione superiore ai 1000 metri.
È stato definito come predisporre il dispositivo per l’allineamento al target.
Il dispositivo per potersi orientare verso il target (del quale bisogna ovviamente fornire le coordinate), deve conoscere la propria longitudine, latitudine, altitudine e il suo orientamento nello spazio.
Questi valori possono essere resi noti grazie ad un localizzatore (GPS), un barometro e un giroscopio. Il GPS mostra longitudine e latitudine del dispositivo, il barometro mostra la sua altitudine e il giroscopio definisce la posizione assunta dal’allineatore rispetto a un asse di rotazione.
Per facilitare la progettazione, longitudine e latitudine verranno definiti da un eventuale operatore, l’utilizzo del GPS resta un probabile miglioramento realizzabile in futuro.

https://bit.ly/38VWtf0

Pubblicato in CostruiamoilFuturo_STM32, laboratori, Make, MakerSpace | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

MakerSpace OpenLab

Durante la settimana della “didattica alternativa” non potevano mancare le attività del MakerSpace. Da ieri sono al lavoro due gruppi distinti:

  • quello del concorso STMicroelectronics
  • i ragazzi che prepareranno oggetti prenatalizi e/o telai per linefollower in tema con il periodo

Dal primo gruppo la sintesi delle attività svolte ieri, per il secondo gruppo una prima selezione di materiali realizzabili con laser o stampa 3D.

Da oggi l’aggiornamento sarà curato direttamente dai ragazzi.

Pubblicato in laboratori, Make, MakerSpace, robotica | Contrassegnato , , | Lascia un commento

FabLearn 2019 – Makerspaces for Education and Training

Uno degli interventi più interessanti della sessione workshop che ho seguito è stato quello della spumeggiante Paola Mattioli e non perché anche lei venga da Roma o sia riuscita a coniugare nella sua attività STEAM e lettura ma per altri due ben più futili motivi:

  • una citazione di Einstein (education is what you have left after you’ve forgotten everything)
  • l’indicazione del link all’ultimo report europeo “Makerspaces for Education and Training Exploring future implications for Europe”, assolutamente da leggere e da cui è tratta la figura che riporto sotto
Future scenarios for makerspaces and making in 2034

Insomma, è vero che un po’ tutta la FabLearn conference è stata un inno alla cultura maker e a quello che la stessa può rappresentare per il miglioramento dell’istruzione, ma trovare tali riconoscimenti anche a livello di ricerca europeo non può che far piacere ed essere uno stimolo per il rinnovamento nelle nostre scuole.

Inoltre, proprio nell’introduzione si può leggere

“Ultimo ma non meno importante, i luoghi di produzione potrebbero anche essere luoghi che creano un ambiente favorevole come incubatore di future innovazioni sociali e start-up aziendali.”

L’ultimo periodo è la sintesi perfetta dei motivi che ci hanno portato a proporre ed aprire un MakerSpace nel nostro istituto, considerando anche le potenziali sinergie che potrebbero scaturire dal connubio tra una sede ad indirizzo tecnologico ed una ad indirizzo commerciale… se solo si riuscisse a farle collaborare 🙁

Pubblicato in didattica digitale, Make, MakerSpace, Pedagogie, robotica | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento